La Regione Siciliana in collaborazione con Italia Lavoro ha stanziato circa 20 milioni di euro per il progetto “Giovani in Sicilia” per promuovere 2000 percorsi di tirocinio a favore di giovani disoccupati/inoccupati, diplomati o in possesso di qualifica professionale, residenti in Sicilia da almeno 24 mesi, di età compresa tra i 25 e i 35 anni non compiuti, che siano inoccupati/disoccupati da almeno 6 mesi. L’iniziativa è destinata a rafforzare le opportunità di transizione scuola-lavoro, disoccupazione-lavoro, inattività-lavoro e contenimento del disagio della non occupazione giovanile in Sicilia.
 
I tirocini avranno una durata di 6 mesi e una borsa individuale di 500 euro lordi mensili. Duecento posti saranno riservati ai tirocinanti disabili o richiedenti asilo, o a soggetti titolari di protezione internazionale e umanitaria o a soggetti in percorso di protezione sociale. Per questi casi la durata dovrà essere di 12 mesi e la borsa di tirocinio di 750 euro lordi mensili. Il contributo per le aziende che ospiteranno il tirocinio è quantificato secondo il seguente schema:

  • 6.000 euro per ogni giovane assunto con contratto a tempo indeterminato a tempo pieno (7.000 in caso di lavoratore: disabile, soggetto richiedente asilo, soggetto titolare di protezione internazionale e umanitaria, o soggetto in percorso di protezione sociale);
  • 4.000 euro per ogni giovane assunto con contratto a tempo indeterminato part-time (4.600 in caso di lavoratore: disabile, soggetto richiedente asilo, soggetto titolare di protezione internazionale e umanitaria, o soggetto in percorso di protezione sociale);
  • 3.000 euro per ogni giovane assunto con contratto a tempo determinato della durata di almeno 24 mesi (3.600 in caso di lavoratore: disabile, soggetto richiedente asilo, soggetto titolare di protezione internazionale e umanitaria, o soggetto in percorso di protezione sociale);
  • 4.700 euro per ogni giovane assunto con contratto di apprendistato ex art. 4 del d.lgs. 167/2011.

 Alla conclusione del percorso di tirocinio, Italia Lavoro rilascerà al tirocinante un “attestato” di partecipazione, a condizione che il percorso si sia concluso naturalmente e il tirocinante abbia maturato la frequenza di almeno il 70%.  

I giovani possono presentare la propria candidatura a partire dal 16° giorno successivo alla data di pubblicazione dell’estratto dell'Avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana  (GURS),  registrandosi al portale http://www.pianogiovanisicilia.com/ e compilando il form di adesione.